La pediculosi Infestazione di pidocchi

La pediculosi Infestazione di pidocchi

 

Come ogni anno con l’apertura delle scuole ci troviamo a fare i conti con le infestazioni da pidocchi.  Vediamo in questo articolo un pò più in dettaglio cos’è la pediculosi e come si può trattare, provando a sfatare anche qualche luogo comune.

 

La pediculosi Infestazione di pidocchi – Cos’è la pediculosi

La pediculosi è un’infestazione causata dalla presenza di pidocchi, piccoli insetti grigio-biancastri senza ali, con il corpo appiattito e le zampe fornite di uncini particolari, che permettono loro di attaccarsi fortemente a capelli e peli in genere; sono forniti, inoltre, di un apparato buccale adatto a perforare la cute e a succhiarne il sangue.

I pidocchi agiscono come parassiti (organismi che vivono “a carico” di altri organismi) e si nutrono pungendo la parte del corpo colpita (cuoio capelluto, corpo o pube), depositando un liquido che causa intenso prurito. Caratteristica fondamentale dei pidocchi è quella di vivere, quasi esclusivamente, sul corpo umano, poiché non possono vivere a lungo lontani dall’ospite.

L’infestazione è più frequente:

  • nelle scuole
  • nelle colonie
  • negli oratori
  • nelle palestre

 

La pediculosi Infestazione di pidocchi – Cose che si dicono sui pidocchi ma che non corrispondono a realtà.

Gli animali domestici non rappresentano una fonte di trasmissione per l’uomo, così come i pidocchi umani non vengono trasmessi agli animali.

Contrariamente a quanto si tende a credere, i pidocchi “non saltano” da una testa all’altra. Il contagio avviene fra persona e persona, sia per contatto diretto, che attraverso lo scambio di effetti personali quali: pettini, spazzole, fermagli, sciarpe, cappelli, asciugamani, cuscini, biancheria da letto ecc.

Altro pregiudizio è credere che i pidocchi infestino solo le persone sporche. Qualsiasi individuo può essere infestato, indipendentemente dalla sua igiene. Quando c’è un caso in famiglia tutti si dovrebbero controllare a vicenda.

 

 

pediculosi

 

 

La pediculosi Infestazione di pidocchi – Come diagnosticarla

La certezza dell’infestazione si ha solo quando si trova il pidocchio vivo, infatti la presenza di lendini non indica di per sé la presenza del pidocchio, né che la lendine sia vitale (ossia, contenente il parassita).

Il miglior sistema di diagnosi, il “wet combing” (pettinare con un pettine a denti fitti tutti i capelli, dalla radice alla punta, dopo averli cosparsi con abbondante balsamo, fino a che non si raccolgono più insetti), è anche un’0ttima terapia.

Ripetuta ogni 3-4 giorni per 2 settimane da mani esperte, su infestazioni modeste, può essere efficace quanto i tradizionali insetticidi, senza effetti avversi.

Questo sistema consente di stabilire con certezza se ci sono insetti vivi e nel contempo li rimuove, fatto spesso risolutivo nelle piccole infestazioni, che da noi sono le più frequenti. Inoltre consente anche la prevenzione: se si ha notizia di un contatto è facile fare un controllo sul capo del proprio bambino.

Seneca Air propone specifici programmi di prevenzione e trattamenti di sanificazione per le scuole ed i luoghi pubblici, con prodotti assolutamente naturali mediante tecniche brevettate. Scopri di più contattaci per una consulenza gratuita.